Domino Harvey

Domino Harvey è stata una cacciatrice di taglie britannica. Figlia di un attore e di una modella, aveva la possibilità di vivere una vita agiata e di intraprendere abbastanza facilmente una carriera all’interno del mondo dello spettacolo: ma la sua vita andò diversamente. Già da piccola venne espulsa da quattro scuole a causa di comportamenti violenti, da ragazza decise di provare a seguire le orme della madre ma in breve tempo lasciò le passerelle per diventare vigile del fuoco. Fu qui che iniziò ad interessarsi al lavoro di cacciatore di taglie, che intraprese diventando molto famosa nell’ambiente. Ebbe problemi di droga per diverso tempo e venne trovata morta a causa di un’overdose nel 2005.

Nel 2006 è uscito un film basato sulla vita di Domino Harvey, intitolato appunto Domino. Incuriosito dalla particolarità della vita di questa donna e dal trailer del film, un mesetto fa ho deciso di guardarlo: beh potevo benissimo farne a meno!

In realtà il film non è bruttissimo e le due ore di durata passano agevolmente; è un classico insieme di proiettili vaganti, una certa dose di violenza, rocamboleschi inseguimenti, esplosioni e qualche bella donna. Insomma, tutto quello che ci si aspetta di solito da un road movie made in USA (è il film del 2005 preferito di Quentin Tarantino – ma è un bene o un male?). Il montaggio non lineare rende poi anche la trama tutto sommato non scontata e alla fine non si capisce chi sono i buoni e chi sono i cattivi.
Quello che però mi ha lasciato deluso è il fatto che le vicende sono solo lontanamente ispirate alla vita di Domino Harvey e quello che viene raccontato non è una biografia adattata a film.

Praticamente mi è successo quello che spesso capita al cinema: sono rimasto deluso non tanto dal film ma dalle mie aspettative errate. Insomma, il film non era proprio quello che mi aspettavo, maledetti trailer!

zar

About these ads

9 Responses to “Domino Harvey”


  1. 1 ipernova 3 gennaio, 2008 alle 13:16

    Evvai col produttore esecutivo! Carogne del cinema.

    Sono quelli che alla fine del film mettono una canzone Rap e fanno ballare tutti insieme, oppure che tagliando la fine di Blade Runner dimenticando che si insinuava il dubbio che Harrison Ford fosse un replicante.

    Paz

  2. 2 arly 11 agosto, 2008 alle 02:05

    ho appena finito di vedere il film “Domino” e anche se stanca non ho saputo trattenermi dal tuffarmi in rete per saperne di più. così sono capitata qui e ho letto il commento di zar. inutile dire se condivido o meno.
    posso dirvi che sono tutt’altro che annoiata, anzi incuriosita e mi piacerebbe che fosse visionato.
    oggigiorno, mi rendo conto che bisogna essersi creati una pellicola quasi inssidabile nei confronti del sengue e della violenza per guardare con tranquillità un qualunque film e poterne ricavare un’opinione.
    vi dirò la mia: non sono riuscita a staccare gli occhi dallo schermo. originale nella storia da cui ha preso spunto e nella costruzione delle scene. ci sono i sentimenti che, chi lo ha visto sarà d’accordo con me, sono i sentimenti che nel nostro secolo stanno diventando “classici”: sofferenza nei confronti di una famiglia di origine che ahimè non è all’altezza, storie d’amore che fanno difficoltà a partire e quando partono, dopo un battito di ciglia sono già finite, infine tanta tanta solitudine. vorrei dirvia ancora ma sto crollando dal sonno quindi prendete il dvd e ditemi cosa ne pensate anche voi, alla prossima
    ultima cosa: VORREI PROVARE LA MESCALINA !!! :-)
    arly

  3. 3 valeria 1 marzo, 2009 alle 20:43

    be nn sono daccordo con te penso ke sia un bel film e cmq
    keira fa molto bene la sua parte…e spettacolare cmq ripeto…
    per me e un film stupendooooooooo….
    keira the best………….

  4. 4 thomas 1 maggio, 2009 alle 12:07

    il film l’ho visto tempo fa e a riguardare oggi il video con la musica di madonna: http://www.youtube.com/watch?v=f09dNPq66nA
    mi sono ricommosso, la critica è giusta un bel film ma non è una biografia assolutamente, cmq cosa vuoi aspettarti da quel tamarro di tony scott, è il fratello quello bravo a fare cinema…
    cmq il film mi è piacuto molto lei e bellissima e l’immagine finale con la vera domino e commovente soprattutto se si pensa che poco dopo è morta di overdose…
    magari ci fosserò più donne così!
    baci

  5. 5 cris 8 maggio, 2009 alle 22:15

    non capisco cosa succede alla fine quando appa la vera domino

  6. 6 Marlab 28 agosto, 2009 alle 23:27

    Credo che ci si possa leggere un massaggio, captabile tra i dialoghi con Lucy Liu e Keyra all’interno del film (1.38.55), ma anche nella vita della vera Domino.
    “””Sa perchè ho fatto la cacciatrice di taglie?… io ho trovato me stessa”””.
    Argomento interessante. Uscire da una vita scontata e facile, dagli schemi già tracciati per noi da qualcun altro, ad ogni costo e a qualsiasi prezzo.
    Ci vuole un coraggio che noi non abbiamo più.
    Bravi gli attori, tutti quanti convincenti.
    Avrei dato più spazio al personaggio appena accennato di Lucy Liu, sembrava interessante… Ah, Lucy Lucy!

    (x Arly, con affetto: manda a cagare la mescalina e fatti una trombata, che è meglio!)

  7. 7 Arianna 1 dicembre, 2009 alle 19:47

    Sono un’appassionata di film e, devo dire che, seza farmi troppe mene, questo mi è piaciuto. Sicuramente il montagio non convenzionale ha contribuito a renderlo coinvolgente ma, più di tutto, non posso evitare di ammettere che il personaggio di Choco ha catalizzato le mie attenzioni o, meglio, l’attore Edgar Ramirez. Miiii….. che figo! Possibile che nessuno lo nomini?
    Arianna

  8. 8 27 ottobre, 2010 alle 10:31

    Secondo me è stato un bel film, mi è piaciuto molto! Sul fatto della biografia di Domino, non completamente seguita dai produttori, beh ragazzi non cè da meravigliarsi! Quando mai è stato fatto un fimlm biografico che comprendeva tutta la vera vita del protagonista? e poi allinizio del film se siete stati bene attenti c’è scritto “tratto da una storia vera…..pi o meno”! questo doveva già prepararvi che solo la storia di fondo fosse stata vera! E poi, comunque viene ribadito alla fine, se non erro proprio prima che dica “sono Domino Harvey” la voce fuori campo dice più o meno che questa è la sua storia, ma che non vi dirà quale parte è vera e quale no! quindi non mi aspettavo niente di più! e non critico assolutamente perchè non hanno seguito la trama reale della vita di Domino!!!!

  9. 9 VEZIUCCIO 20 maggio, 2012 alle 18:02

    l’autore del film fa presente che è ispirato alla vita di Domino . non è una biografia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: