Archive for the 'Fatevi una striscia' Category

A Panda piace

Ormai da qualche mese seguo le strisce di Pandalikes.

Il fumetto, disegnato da un ragazzo di Roma, è semplice e simpatico. Le nuove strisce escono abbastanza frequentemente sul blog con idee sempre originali.

Ad Anna piace Pandalikes!

agb

Earth Day 2009

Oggi 22 aprile è l’Earth Day, cioè la trentanovesima Giornata della terra, evento globale nato con lo scopo di sensibilizzare tutti sullo stato di salute del nostro pianeta. Inquinamento di ogni tipo, riscaldamento globale, carenza d’acqua, animali in via di estinzione sono solo alcuni dei problemi che affliggono la Terra e le molte manifestazioni in programma oggi servono e fare in modo che non passino inosservati; compiendo alcuni piccoli gesti quotidiani possiamo dare il nostro contributo e fare in modo che ogni giorno sia il giorno della Terra.

Avendo scoperto che il settimanale a fumetti Topolino ha fatto uscire un numero “green” a basso impatto ambientale (per compensare le emissioni dovute al lavoro di redazione, stampa e trasporto verranno piantati alberi per un totale di 24.000 metri quadrati di foreste in Lombardia, Costarica e Madagascar) ho deciso di riportare qui alcune strisce a fumetti trovate in giro per il web e dedicate in qualche modo all’Earth Day (cliccate sulle immagini per ingrandirle):

alawyerdoctorcop20080422c-de

arcticcircle_20080422c-de

babyblues_20080422c-de

beetle_t20080422c-de

bizarro_strip_20080422c-de

crock_20080422c-de

curtis_20080422c-de

hagar_20080422c-de

marvin_20080422c-de

mothergoosegrimm_042208c-de

olliequentin_20080422c-de

rhymeswithorange_20080422c-de

earth-day

Direi che l’ultima immagine dice tutto quindi non aggiungo altro se non: pensiamoci!

zar

Coreingrapho

In questi giorni nel nostro paese l’argomento strisce – intese come fumetti – è tristemente di attualità. Non voglio in questo post parlare delle vicende di cui potete benissimo leggere su quotidiani online e non, quindi potete continuare pure la lettura a cervello spento – cosa che ogni tanto ci sta.

Oltre alle note e ottime strisce di Eriadan ed RX di Shockdom, seguo da qualche tempo – apprezzandolo molto – qualcosa di estremamente diverso: il sito Coreingrapho, raccoglitore di storie a fumetti da gustare scrollando. Sono infatti strisce create appositamente per essere visualizzate nel browser e hanno di conseguenza uno sviluppo verticale (consigliatissima la fruizione tramite mouse con rotella). Questa non è l’unica differenza: gli autori sono vari, così come gli argomenti trattati, e lo spirito non è per forza goliardico, ironico o divertente, anzi.
Il tutto è spiegato esaurientemente qui e qua.

Logo CoreIngrapho

Probabilmente gli esperti di webcomics ne hanno parlato già da tempo e non sarò il primo a dire che questo progetto è davvero interessante e che, come si dice, farà strada. Se vi siete presi cinque minuti di pausa per fare un giretto sul sito ditemi, che ne pensate?

Nel mio piccolo, da fruitore invidioso, vi consiglio di dargli un’occhiata. E tra un po’ potrò dirvi: io ve l’avevo detto!

zar

Kernel Panic

Incredibile: il kernel panic esiste anche sul Mac!

Non ero più abituato ad avere problemi di questo genere anche se ricordo molto bene la famosa schermata blu (nota in Rete con il nefasto ed eloquente nome di Blue Screen of Death – o BSoD per gli amici di Windows). Dopo più di tre anni dall’acquisto del mio iBook, proprio ieri, proprio nel giorno dei pesci d’aprile, mi è apparsa una schermata mai vista, questa:

Al quel punto non ho potuto fare altro che riavviare perché purtroppo non era uno scherzo. Subito dopo mi sono venute in mente due vignette di Albo, che seguo giornalmente e che vi propongo qui (cliccate sulle immagini per ingrandirle):


Io non sono uno di quei fanatici mac-user che vogliono colonizzare il mondo riempiendolo di mele morsicate e con questo post non voglio scatenare polemiche informatiche tra sostenitori di diversi sistemi operativi. Trovo però che le vignette siano davvero simpatiche e vi assicuro che soprattutto la prima descrive abbastanza fedelmente quello che ho provato ieri.

Spero comunque di non dovermi abituare all’eleganza del kernel panic del Mac, soprattutto adesso che sono in tesi; comunque la frequenza con il quale è comparso in questi tre anni (cioè una sola volta) mi fa stare abbastanza tranquillo.

Voi a kernel panic come siete messi?

zar

Trigger di Ade Capone

Leggendo Cornelio: Delitti d’autore (che non si fermerà al sesto numero come inizialmente previsto, ma proseguirà per la gioia dei lettori appassionati, gruppo cui appartengo), ho scoperto un altro fumetto sempre edito da Star Comics: Trigger, di Ade Capone.

trigger_gNel primo numero, uscito due mesi fa, sono stati presentati i personaggi principali: Milton Margai dalla Sierra Leone, Patrick Sanna da Milano, Sun Linch da Hong Kong e Grace Ross da Las Vegas, quattro persone molto diverse che però, evidentemente, sono in qualche modo legate tra di loro da un destino comune.
La storia, infatti, dovrebbe riguardare in qualche modo le origini della razza umana ma per ora non è dato sapere di più. Il secondo numero sarà in edicola nei prossimi giorni; se volete potete dare un’occhiata al pdf del numero 0 a questo indirizzo.
La mini-serie prevede l’uscita di 6 numeri.

L’aspetto che più ho apprezzato (sperando di non venire sorpreso negativamente dal finale della storia) è che rispetto ai fumetti classici in cui l’eroe è un singolo individuo, in questo i protagonisti sono quattro – ma non appartengono ad una squadra. Prima di arrivare all’epilogo (probabilmente corale) ognuno dovrà compiere un viaggio e aggiungere pezzi del mosaico arricchendo le conoscenze del lettore di volta in volta, un po’ come accade nei telefilm “di ultima generazione”.

Staremo a vedere, buona lettura.

zar

Mais ou menos #37

Fatevi la striscia di questa settimana (cliccate sull’immagine per leggerla meglio e ridere di più):

Mais ou menos #37

L’autore delle strisce è Matteo Papaiz.

zar e agb

Candle’s life #34

Fatevi la striscia di questa settimana (cliccate sull’immagine per leggerla meglio e ridere di più!):

Candle's life #34

L’autrice delle strisce è Jamie Valentina.

zar e agb